Da StartupItalia!

[…]

A maggio l’azienda ha chiuso un co-investimento di 110mila euro da parte del fondo di venture capital Sviluppo Basilicatae il partner strategico Memory Consult.
«Difficile spiegare il grado di felicità che proviamo per questo traguardo raggiunto, anche se rimaniamo con i piedi ben saldi a terra: questo investimento non è un punto di arrivo, bensì il punto di partenza per fare di Cervellotik un’azienda vera operante su tutto il territorio nazionale e che generi valore ed occupazione fin da subito», ha commentato Ivo Marino, 31 anni, ceo di Cervellotik.
La startup è il risultato di un percorso di incubazione presso BiCube, Basilicata Innovazione, ed è stata selezionata nel 2014 da itCup per il suo alto potenziale in ambito web. Nei prossimi mesi la startup lucana utilizzerà i fondi ricevuti per lo scale up di Cervellotik, facendo crescere la sua community. Poi si dedicherà al lancio di una seconda piattaforma, SchoolUp, dedicata all’alternanza scuola-lavoro.

Fondata da tre ragazzi con diverse carriere universitarie alle spalle, Cervellotik è nata e cresciuta in Basilicata. L’amministratore delegato, Ivo Marino, si è laureato in ingegneria informatica, ma per la programmazione delle due piattaforme si affida al cto Paolo SantarsiereFrancesco Desiderio, invece, si dedica alla parte amministrativa e di marketing.

Da febbraio 2016, Cervellotik ha lanciato la sperimentazione del servizio di Schoolup.it in due classi pilotaLa piattaforma si rivolge alle scuole superiori per sostenerle nel progetto di alternanza scuola-lavoro. Su Schoolup.it lo studente può accedere ai percorsi di e-learning e imparare le competenze necessarie per adattarsi a un mondo del lavoro che richiede sempre più flessibilità.
«Sulla nostra piattaforma è disponibile un primo modulo di e-learning di 40 ore in cui il tutor può ricreare la classe virtuale e permettere ai ragazzi di seguire un corso online. Il secondo modulo è la cosiddetta impresa formativa simulata. In pratica, grazie alla modalità della flipped classroom – classe capovolta – i ragazzi studiano prima a casa e poi in classe partecipano ai laboratori. L’obiettivo è proporre un progetto di startup e seguire tutte le fasi per realizzare il progetto, dall’idea su post-it al pitch», spiega Marino.

Alternanza scuola-lavoro

L’8 giugno 2016 Schoolup.it ha organizzato nella Camera di Commercio di Potenza una giornata dedicata all’autoimprenditorialità, la prima SchoolUp Day. Due classi terze dell’I.I.S. “F.S. Nitti” e del Liceo delle Scienze Umane “E. Gianturco” si sono sfidate durante dei pitch. Gli studenti hanno presentato davanti a una giuria la loro idea di business. A vincere sono stati tre progetti: Break the line, che promuove l’apprendimento delle lingue tramite la conoscenza di persone straniere, PartyUp che permette di rimanere aggiornati su tutti gli eventi nei paraggi e BuStop che aiuta a orientarsi tra gli orari degli autobus, biglietti e abbonamenti.

La piattaforma utile anche per i dirigenti scolastici

Intanto il team di Cervellotik è pronto per dare sostegno a tutte le scuole che vorranno servirsi della piattaforma e facilitare l‘inserimento lavorativo dei ragazzi. Da settembre 2016 SchoolUp.it sarà a disposizione dei dirigenti scolastici che vorranno acquistare il servizio: «Gli studenti degli istituti professionali hanno 400 ore da svolgere per l’alternanza scuola-lavoro. Duecento sono le ore obbligatorie per i licei. È difficile che tutti i ragazzi riescano a fare uno stage in azienda. E poi le scuole tendono a fare una formazione preliminare prima dell’esperienza lavorativa, soprattutto nelle classi terze. Questa è esattamente l’esigenza a cui cerchiamo di rispondere noi», conclude Marino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *